fbpx Skip to content
Vacanze di Natale e Coronavirus: diciamo la verità ai nostri figli
Vacanze di Natale e Coronavirus: diciamo la verità ai nostri figli

“Abbiamo passato e passeremo del tempo tra le nostre mura domestiche” dice la Prof.ssa Daniela Lucini, Direttore Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport ed Esercizio Fisico dell’Università degli Studi di Milano. “Ecco qualche consiglio per un sano stile di vita in queste giornate di festa a casa con i nostri figli”.

La docente ci esorta, innanzitutto, a spiegare ai nostri ragazzi che questo Natale sarà diverso:  “Spieghiamogli il perchè non staranno con i nonni e rendiamoli responsabili. Così li metteremo nelle condizioni di rispettare le regole del distanziamento in maniera consapevole e di loro stessa volontà:  un atto responsabile che li vede protagonisti. Il non poter uscire, non poter stare con gli amici, non passare il tempo fuori o con la nostra famiglia allargata sicuramente sarà una delle grandi privazioni in questo Natale, ma è una piccola rinuncia se si pensa a quanto la situazione sia ancora delicata a livello mondiale”.Importante, per la professoressa, è non dimenticare la mascherina e il distanziamento quando si visitano anche brevemente zii e nonni per prendere i regali.

Il consiglio sull’alimentazione è: “Concediamoci a Natale e Capodanno un cenone che si rispetti, con cibi più calorici, antipasti più ricchi, va bene levarsi qualche sfizio, ma evitiamo, durante gli altri giorni, di assumere tante calorie in più mangiando dolci a qualsiasi ora”.

Facciamo attività fisica – è anche il consiglio della professoressa – e  facciamola insieme ai nostri figli, dandoci ogni  giorno l’obiettivo di fare un po’ di movimento.

Il gioco può essere la chiave:  “Giochiamo a palle di neve se siamo in montagna o passeggiamo nei boschi e, se siamo al mare, non rinunciamo a respirare un po’ d’aria sul lungomare. L’importante è camminare, ben coperti e con scarpe idonee. Oppure, se il tempo non ce lo concede, possiamo fare un po’ di attività fisica in casa insieme. Condividere  queste attività importantissime per la nostra salute è un ulteriore valore aggiunto e un modo bellissimo di trascorrere le vacanze”.

E proprio sul tempo insieme, la Prof.ssa Lucini, ci suggerisce di viverlo appieno, di non stare in casa ognuno nel suo mondo, ma fare puzzle, giochi da tavolo, coinvolgendo i nostri ragazzi e facendoci coinvolgere con attività trasversali che renderanno ancora più prezioso il nostro Natale.

Be shareable. Condividi il post!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dello stesso autore

Tutti gli Articoli

Be visionary

Iscriviti alla Newsletter!