Skip to content
Lontani fisicamente ma virtualmente vicini, oggi più che mai
Lontani fisicamente ma virtualmente vicini, oggi più che mai

Isolamento, quarantena volontaria o meno, social distancing. Lo si può chiamare in modi diversi, ma la sostanza è la stessa: siamo lontani dai nostri cari. C’è chi è lontano dalla famiglia, dalla persona amata, dagli amici. Siamo tutti lontani da qualcuno. Non sorprende allora l’esplosione dell’utilizzo delle piattaforme di videochiamate, di cui vi avevamo già parlato, per colmare la memoria che si affievolisce in merito alle espressioni e ai lineamenti di chi ci manca. Ad aumentare è stata anche l’attività sui social network: e se TikTok è stato invaso dai trentenni, palesemente fuori target ma annoiati quanto i più giovani ( se non di più), il cambiamento è stato bidirezionale. Non sono solo gli utenti “normali” a postare di più e in maniera differente, ma anche gli influencer.

Che sia una mossa strategica o un bisogno reale, i beniamini del web sembrano voler dire ai propri follower “sono anche io nella vostra stessa situazione”. Ecco allora che gli outfit iper-costosi di Chanel e Balenciaga lasciano spazio a tute e pigiami (certo, non siamo cosi ingenui da non pensare che qualche volta ci sia una sponsorizzazione non dichiarata dietro l’ennesima tuta grigia), i beveroni e the dimagranti vengono sopperiti da ricette di lasagne, torte, pane, pizze.

Una dimostrazione del fatto che i social network ormai fungono più da intrattenimento che da diario personale. Un esempio lampante del cambio netto di comunicazione è stata la tanto amata e odiata Chiara Ferragni. Indiscutibilmente stella polare del firmamento dell’imprenditoria digitale italiana, per quanto ne dicano gli haters, si è fatta amare di più in questi giorni di quarantena che in anni di sfolgorante carriera. Insieme al marito Fedez, all’anagrafe Federico Lucia, si è fatta portavoce di un senso civico comune invitando i suoi follower a restare a casa e rispettare le norme, per poi promuovere una raccolta fondi che definire strabiliante per il record di denaro raccolto in un lasso cosi piccolo di tempo è dir poco: i Ferragnez hanno raccolto  oltre 4,4 milioni di euro, donati da diverse parti del mondo, e destinati all’Ospedale San Raffaele di Milano. Temi seri e profondi, intervallati da scenette in cui la giovane si mostra senza trucco, spettinata, goffa nel ballare i video da postare su tiktok, vittima degli scherzi del marito. Si è mostrata incapace in cucina, ironica, elegante sì ma in tuta (Chiara Ferragni per Champion, obviously), ma con look che forse per la prima volta sono davvero riproducibili dai fan. E non è stata l’unica: c’è il caso di Guglielmo Scilla, in arte Willwoosh, che ha un pubblico decisamente diverso da quello di Chiara Ferragni. Un pubblico che arriva dalla esperienza del romano su youtube: lui, da sempre ironico e spiritoso, ha avviato un appuntamento fisso dal lunedì al sabato in diretta con il fratello stuntman, per allenarsi tutti insieme. Il segmento è “fisico da covid”, ed è un allenamento davvero faticoso. E a seguirlo sono ogni volta migliaia di ragazzi. Così tanti che sono stati riuniti in uno dei suoi video settimanali dove, tra le sue urla di dolore e l’incitamento del fratello, vediamo famiglie intere allenarsi di fronte alla tv, o coinquilini che si scatenano cercando di rompere la monotonia della quarantena. E, rullo di tamburi, i risultati sul corpo si vedono eccome. Ma ci sono anche gli allenamenti “seri”: moltissimi influencer sportivi hanno deciso di pubblicare video igtv su instagram o fare dirette per invitare i propri follower ad allenarsi. Ammettiamolo, vedere il nostro beniamino solitamente perfetto e impeccabile sudare ed essere esausto/a alla fine di un allenamento, ci fa sentire un po’ meglio. Lezioni di yoga, di danza, pilates, pugilato, salto con la corda, pesi…. Dal nostro insegnante di palestra in carne ed ossa fino ad Aurora Ramazzoti, dal “chiappa soda” di Martina Pinto con Chiara Bertuccelli e Fabiano Rizzi, passando per la danza alla sbarra di Marzia Peragine.  Ce n’è davvero per tutti i gusti. E per una volta, senza alcun giudizio. Un cambio comunicativo che ha travolto anche il mondo del beauty: su Instagram, regno idniscutibile del valore dell’estetica, fioccano dirette e tutorial per realizzare make up semplici e “da casa” fino a quelli più creativi e visti sulle passerelle. In chiave giocosa e semiseria ne fanno in abbondanza tutte le micro e macro influencer, ma si trovano anche i professionisti del settore: Toni&Guy snocciolano i loro “hair tips”, Crisitina Fogazzi alias L’Estetista Cinica ricorda i passaggi fondamentali dello skin care, Rajan Tolomei National Make up artist Max Factor, guida le follower step by step nello scoprire tutti i segreti per ottenere un trucco perfetto.

Abbondano le dirette, aumentano le domande e i questionari. Le star del digitale sono scese dal loro piedistallo, un po’ per rendersi più piacevoli un po’ forse per sentirsi anche loro meno soli. Intorno a loro non splende più la luce dell’inarrivabile, del modello ambizioso che tutti vorremmo tramutare in realtà ma che in fondo non ci sforziamo nemmeno a raggiungere. Sono scesi più verso il livello di realtà, mostrandosi anche con le loro vulnerabilità, fragilità e soprattutto con il loro aspetto meno patinato. E dimostrando spesso una creatività inaspettata, che chissà se li ripagherà in termini di follower, ma che sicuramente in termini di affetto – seppur virtuale e a distanza di sicurezza- li sta già premiando.

 

Gaia Mellone

 Be shareable. Condividi il post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Dello stesso autore

Tutti gli Articoli